Dice che…

Dice che bisogna dormire almeno 7/8 ore al giorno, altrimenti diventa più facile prendere peso, stressarsi, diventare obesi… e aumentano anche le probabilità di patologie cardiache. Però la mattina devi alzarti presto per andare a lavoro, o per accompagnare i figli a scuola. E poi torni tardi a casa, devi correre per fare la spesa, devi anche passare del tempo con i figli altrimenti “eh, ma tu non ci se mai!“. Poi hai un cane, un gatto, un asinello… e devi occuparti anche di loro, farli uscire, tenerli puliti… E poi ti sei anche rotto le scatole del tuo lavoro, e quindi cerchi di ritagliarti qualche ora per studiare, approfondire, imparare cose nuove per avviare una attività parallela che ti dia qualche soddisfazione in più… Alla fine però, se ti dice bene, riesci a trovare al massimo mezz’ora al giorno (a giorni alterni), che non basta nemmeno per ricordarti dove eri arrivato l’ultima volta.

Dice che non bisogna mangiare zucchero e cibi raffinati, prodotti alimentari industriali che ti avvelenano piano piano. Allora compri biologico, ma la metà delle aziende BIO sono un bluff. Allora mangi più frutta e verdura, che però arrivano dal quel mercato ortofrutticolo impregnato di camorra e non sai se quei broccoletti sono cresciuti in un posto sano o accanto a uno sfasciacarrozze dove bruciano roba tossica un giorno sì e l’altro pure. Allora ti fai l’orto, ma poi arriva la grandine a pallettoni.

Dice che non si deve mangiare troppa carne, soprattutto quella rossa, ché è cancerogena, ma zio ha ammazzato il maiale e ti dà le braciole. Domani è pasquetta e fai le braciole e le salsicce al barbecue. Poi è il 25 aprile e fai le braciole, le salsicce e le costolette al barbecue. Poi è il primo maggio, e fai le braciole, le salsicce, le costolette, gli hamburger, gli spiedini, gli arrosticini… Poi vai a trovare gli amici in Toscana e che fai, una fiorentina non te la mangi? Magari anche con un bello strato di lardo di Colonnata…

Dice che non bisogna bere superalcolici e limitare gli alcolici, che fanno male, ti rovinano il fegato, ti fanno ingrassare… ma poi arriva l’anniversario del diploma, o la sagra del Cesanese, l’addio al celibato di Ambrogio, Natale, Capodanno, Befana, la laurea di Egeziaca e stai sempre come una mina.

Dice che bisogna fare sport regolarmente, ma quando trovi quelle due ore ogni sette mesi ti prendi dodici crampi e uno strappo del quadricipite femorale.

Dice che bisogna viaggiare, andare in vacanza almeno quindici giorni l’anno, ma se ti dice bene riesci a prenderti 3 giorni di ferie condite dagli insulti del capoufficio. E poi comunque i soldi per quindici giorni di vacanza non ce li hai, quindi ‘ndo cazzo vai?

Dice che bisogna fare sesso di frequente, ma… aspetta n’attimo che c’ho una notifica di Facebook, un messaggio su Instagram, una discussione su Whatsapp, un flame su Twitter…

Dice che il voto è un diritto e un dovere per scegliere i nostri amministratori, ma poi è solo questione di tempo e finiscono tutti in galera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.