Intolleranze alimentari

Bob-Marley
Bob Marley in un concerto nel 1980

Tutti voi conoscete o avete sentito parlare di Bob Marley, magari conoscete qualche sua canzone o avete sentito parlare del suo impegno politico per la Giamaica. Ben pochi però sapranno che in gioventù il piccolo Bob soffriva di gravi disturbi intestinali che gli

Continua a leggere

Festa del papà 

Tecnicamente è San Giuseppe, ma chissen. Oggi è la mia prima festa del papà, e mia figlia mi festeggia dimostrandomi il suo interesse per il software libero  🙂
  
Grazie Pippolina, ma non dire niente a mamma di questa foto! 😀

Continua a leggere

Fiuggi si differenzia

Il 7 marzo anche a Fiuggi, finalmente, partirà la raccolta differenziata porta a porta dei rifiuti urbani. Per tutte le informazioni al riguardo è stato pubblicato un apposito sito web, piuttosto funzionale: Fiuggi si differenzia.
L’avvio della raccolta differenziata è senz’altro un fatto positivo; per quanto mi riguarda, l’obiettivo non è soltanto quello di differenziare per riciclare (e quindi ridurre la quantità di rifiuti destinata alle discariche), ma soprattutto quello di produrre sempre meno rifiuti. Diciamocelo chiaramente: mettere tutto in un sacchetto da buttare dentro il cassonetto sotto casa è molto comodo e veloce. Imparare a differenziare bene i rifiuti, essere costretti a liberarsene solo in alcuni giorni della settimana portando su e giù i raccoglitori è un po’ noioso e fastidioso, e tipicamente le persone si organizzano in due modi opposti:

Continua a leggere

Lo uttro* in affitto

(*) In dialetto ciociaro, uttro vuol dire bambino.
Quando ho iniziato a scrivere questo post, avevo in mente di esporre tutta una serie di ragionamenti molto articolati, ma poi mi sono scontrato con i miei evidenti limiti di esposizione; purtroppo ho la tendenza a divagare e a mischiare i pensieri in maniera così confusa che in poco tempo diventano incomprensibili anche per me. Quindi tenterò di esporre le mie idee in modo sintetico, ché mi è più congeniale.

Continua a leggere

Silenzio

Il silenzio è un killer silenzioso che uccide in silenzio senza farsi sentire.
Non restare in silenzio, parla! (però a bassa voce, ché sennò dà fastidio)
Enjoy

Continua a leggere

L’Ucraina è Ucraina!

Win8.1-versione-ucraina
Qualche giorno fa una signora ucraina, amica mia e di mia moglie, mi ha chiesto di risistemarle il portatile, che da un po’ di tempo aveva iniziato a funzionare male fino a diventare totalmente inutilizzabile.
La diagnosi è stata abbastanza semplice e veloce: il disco rigido (Seagate) era gravemente danneggiato, probabilmente a causa di qualche caduta. Il rimedio è stato ovviamente quello di sostituirlo con uno di uguale capacità (500 GB), ma di una marca più affidabile* (Western Digital). Il problema è sorto al momento di ripristinare il sistema operativo.

Continua a leggere

A proposito di verità e giustizia

Siamo rimasti tutti molto colpiti dalla vicenda di Giulio Regeni, giovane ricercatore italiano torturato ed ucciso in Egitto con modalità di cui il genere umano dovrebbe vergognarsi. E allora ecco che il Governo italiano si mobilita con grande veemenza per pretendere dall’Egitto (e dal regime che lo controlla) piena collaborazione e trasparenza per giungere al più presto alla verità e ottenere quindi giustizia per il povero ragazzo assassinato. Questo perché l’Italia è uno Stato democratico e di diritto, dove le forze armate, le forze dell’ordine e i servizi segreti lavorano sempre per il bene della patria e dei suoi cittadini. A suffragio di questa condizione ricordiamo, a titolo di esempio, la brillante risoluzione dei casi di Ustica e della strage di Bologna, la trasparenza cristallina del caso Abu Omar, la chiarezza dell’inchiesta su Michele Sindona e il crack del banco Ambrosiano-Veneto, l’esemplare punizione nei confronti dei responsabili delle violenze nella scuola Diaz a Genova nei giorni del G8, e così via… Ecco, l’Egitto dovrebbe prendere esempio da noi e fare subito luce sul caso Regeni esattamente come accadrebbe in Italia.

Continua a leggere